Aprofondimenti

Caterina Rompi è una bimba come tante altre con un carattere pungente che ne determina il soprannome di Zanzarina. Il nuovo compito assegnatole dalla maestra scatena delle reazioni e degli avvenimenti eccezionali che cambieranno per sempre la percezione del mondo di Caterina e il suo rapporto con gli altri.

Caterina subisce una mutazione importante, inizialmente solo fisica e in un secondo momento anche spirituale e profonda. Inoltre, la fiaba, non si limita a descrivere un buon percorso di riflessione e crescita, ma produce anche un sogno: il cambiamento di sé, in termini positivi, offrendo ai bambini una chiave possibilista che fa ben sperare e li mette in condizione di scegliere sempre chi essere e come porsi con gli altri. Ricordando anche agli adulti che si può cambiare.

“Lascia un buon ricordo di te”. Come la verità viene sempre a galla, cosi la gentilezza e la correttezza trionfano sempre sulla cattiveria e la maleducazione. Comportarsi bene conviene.
_button_big

No comments yet.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.